32° canto dell’Inferno

Dante colloca i traditori della patria in uno dei gironi più profondi dell’inferno.
Se tornasse oggi, a chi dedicherebbe quel 32mo canto?
A quelli che hanno reso l’Italia una “nave sanza nocchiero in gran tempesta”?
Una nave che, grazie ad una guida sicura, stava portando gli italiani verso il successo: innumerevoli erano i risultati positivi del nocchiero.
Li vediamo elencati nelle bandiere sventolanti.
Solo che sono bastati quattro pirati (anzi, tre pirati ed una piratessa!) per far affondare la nave è con lei tutti i programmi in corso.
E adesso?
Ci possiamo rimboccare le maniche e ripartire con una nuova nave, sotto la guida dello stesso nocchiero, puntando su pochi uomini giovani e forti (e che, no… non sono ancora morti, anche se certi giornalisti e soprattutto certi sondaggisti raccontano un finale totalmente inventato!)
Oppure ci si può affidare ai quattro pirati ed a tutti i corsari che li acclamano.
La scelta è nelle mani di ogni italiano che il 25 settembre, con un segno su una scheda, può scegliere.
Beh, a dire la verità io ho già scelto.
E voi?
Paolo Federici

Quadro di Guido Pagani
Pubblicato in Pittura, Politica | Lascia un commento

com’è bello andar da soli…

Com’è bello andar da soli da Trieste in giù
Com’è bella Italia Viva, io la voto e tu?
Scalfarotto, Bellanova, Marattin
Lisa Noja, Paita, Boschi, Garavini

Com’è bello andar da soli da Trieste in giù
L’importante è che dia il voto a Italia Viva, tu!
E se ci credi lo sai che accadrà
Una guida sicura per l’Italia si avrà

Com’è bella Italia Viva, io la voto e tu?
Com’è bravo Matteo Renzi, dai lo sai anche tu.
Faraone, con Giacchetti e Mor Mattia
c’è Rosato, con Annibali Lucia

Com’è bello andar da soli da Trieste in giù
L’importante è che dia il voto a Italia Viva, tu!
E se ci credi lo sai che accadrà
Una guida sicura per l’Italia si avrà

Pubblicato in Almanacco, Arte, Controcorrente, Cultura, Generale, Musica, Politica | Lascia un commento

ALEX (Pierre Lemaitre)

avevo già letto alcuni libri di Pierre Lemaitre e tutti mi erano piaciuti assai.
Ma questo, ragazzi, è una bomba.
Amerete questa donna (si chiama Alex, ma anche Nathalie, Lea, Emma, Laura…): cercheranno di farvela odiare, ma il vostro sesto senso non si lascerà ingannare.
Lotterete con lei, farete il tifo per lei, nonostante tutto e nonostante tutti.
Il poliziotto che seguirà il suo caso (Camille) saprà arrivare alla verità, perché c’è sempre una verità.
Vabbè, vi ho già detto troppo.
Alex, trent’anni, ha uno scopo nella vita e lo persegue senza se e senza ma.
E niente può fermarla.
Preparatevi alle scariche di adrenalina che i tanti colpi di scena vi procureranno.
Buona lettura.
Paolo Federici

Pubblicato in Arte, Controcorrente, Cultura, Generale, Giustizia, Libri, Recensioni | Lascia un commento

Sondaggio

oggi provo io a sottoporvi un sondaggio.


A voi le risposte:

1) Vorreste che il prossimo Presidente del Consiglio, dopo le elezioni, sia ancora Draghi, sì o no?

2) Ritenete importante, tra le doti dei candidati, la competenza, la serietà e l’esperienza, sì o no?

3) Pensate che il reddito di cittadinanza vada ripensato, modificato, adattato, perché così com’è si è dimostrato totalmente inefficiente, sì o no?

4) Volete che l’Italia continui ad aiutare l’Ucraina in tutti i modi possibili, sì o no?

5) È giusto fare una legge per imporre il salario minimo, sì o no?

6) Siete stanchi di chi continua a fare promesse senza poi mai far seguire alle parole i fatti, sì o no?

7) Pensate che la maggior parte degli stranieri contribuiscano al bene dell’Italia e che l’invasione sia solo uno spauracchio creato ad arte, sì o no?

8) Ritenete che aver fatto cadere il Governo ed aver costretto Mattarella ad indire nuove elezioni, sei mesi prima della scadenza naturale della legislatura, sia un grave errore, sì o no?

9) Creare alleanze solo per chiedere un voto “contro” (la destra si coalizza contro la sinistra e viceversa) sapendo che tali alleanze si scioglieranno subito dopo le elezioni è il segnale di una cattiva politica, sì o no?

10) Alla fine, hai un’idea chiara su chi meriti davvero il tuo voto, sì o no?

Se vuoi, rispondimi dicendo quanti sono i tuoi “sì” ed a chi andrà il tuo voto.

Pubblicato in Controcorrente, Cultura, Generale, Giustizia, Politica | Lascia un commento

Il programma di Italia Viva?

Da sentire… e poi giudicare.
Pubblicato in Controcorrente, Cultura, Generale, Giustizia, Politica, Sanità | Lascia un commento

Art. 140 della Costituzione

se i politici… non potessero mentire!
Pubblicato in Arte, Controcorrente, Cultura, Generale, Giustizia, Politica | Lascia un commento

Paura dello straniero?

caro Salvini,
sono stato per due settimane ricoverato in ospedale.
Questi i nomi delle infermiere e degli infermieri che mi hanno curato amorevolmente.
Daniel Ana Tina Sandra Marica Paola Kevin Ruth Lisa Agata Fiorella Ramona Evelyn.
(E non sono tutti)
Gli italiani?
Due.
Gli altri?
Brasile, Perù, Cina, Filippine… ma anche Senegal, Marocco, Egitto, Sri Lanka.
Ed io dovrei avere paura dello straniero?
Ma quando mai: meno male che ci sono gli stranieri e meno male che sono sempre di più.
(p.s. se ordino una pizza, è quasi sempre uno straniero che me la porta a casa. Se vado al ristorante, molti camerieri sono stranieri. Se mi consegnano un pacco con Amazon, l’autista del furgoncino è per lo più straniero. Quando la smetteremo di accusare sempre e comunque gli stranieri di tutte le malefatte del nostro Paese. Non mi risulta che sia stato un nigeriano a far cadere il Governo Draghi!)

Pubblicato in Controcorrente, Cultura, Generale, Giustizia, Politica, Sanità | 1 commento

Due mesi… e poi!

c’è chi costruisce (Renzi che fa in modo che Draghi diventi Presidente del Consiglio) e chi distrugge (Conte che fa in modo che Draghi debba lasciare).
Ma i distruttori sono anche Salvini e Berlusconi che pensano a rincorrere la Meloni.
Solo che distruggono senza proporre alternative.
Così, per ripicca, per invidia, per fare i gradassi, per interesse personale.
Ahi serva Italia, di dolore ostello…
Adesso andremo alle elezioni e Conte prenderà almeno un milione di voti, tanti quanti sono i redditi di cittadinanza erogati ad oggi.
Se non è voto di scambio, questo…!
Poi ai suoi nipoti racconterà la storia della sua lotta contro i… draghi.
Intanto Salvini ha già iniziato ad inculcare la paura contro gli immigrati… ed a circondarsi (nei collegamenti video) di santi e madonne.
Il PD ha finalmente capito (eppure non era difficile prevederlo) che del M5S non ci si può fidare.
Fra due mesi vedremo cosa vogliono veramente gli italiani.
Opteranno per la serietà, la capacità e la competenza o continueranno a credere alle promesse di chi non ne ha mai mantenuta una?
Ai posteri…

Pubblicato in Controcorrente, Cultura, Generale, Giustizia, Politica | 2 commenti

Il tafazzismo spiegato bene

Io la vedo così.
Mi sono sorbito cinque ore di diretta dal Senato, dalle dichiarazioni di Draghi ai vari e molteplici interventi dei rappresentanti dei diversi partiti.
Cosa ho notato?
Si erano iscritti a parlare diversi esponenti dei cinquestelle che poi, uno alla volta, hanno cancellato i loro interventi.
Quindi cinque ore a chiedermi: sì, vabbè… ma i cinquestelle che dicono?
Interventi ovvii delle diverse forze politiche, con questa spada di Damocle cinquestellesca che continuava a fare bella mostra di sé su Draghi.
Per la discussione erano state previste cinque ore e mezza, ma dopo quattro ore gli interventi erano finiti.
La sorpresa è stata l’ultimo intervento.
Quando la Presidente del Senato ha detto: ha chiesto di parlare il senatore Licheri, ne ha facoltà… ho fatto un salto sulla sedia: finalmente sentiremo cosa dicono i cinquestelle.
Solo che l’intervento è stato fatto in una lingua con la quale ho poca dimestichezza: il politichese.
Insomma, non ha detto se voteranno a favore o contro.
Secondo me, non lo sanno neanche loro… cosa vogliono fare.

Resoconto della giornata:
C’è chi costruisce (Renzi che fa in modo che Draghi diventi Presidente del Consiglio) e chi distrugge (Conte che fa in modo che Draghi debba lasciare).
Solo che distrugge senza proporre alternative.
Così, per ripicca, per invidia, per fare il gradasso.
Ahi serva Italia, di dolore ostello…
Adesso andremo alle elezioni e Conte prenderà lo zero virgola.
Però ai suoi nipoti racconterà la storia della sua lotta contro i… draghi.

Historia magistra vitae
Chi non conosce la storia sarà costretto a riviverla!
Nel 1998 Bertinotti fece cadere il Governo Prodi, quello che aveva portato la sinistra al governo battendo Berlusconi.
Cioè la sinistra estrema… fece un favore alla destra.
Dopo qualche anno il partito di Bertinotti semplicemente sparì.
Oggi ci risiamo; Conte fa cadere il Governo Draghi.
Cioè la “vera” sinistra (almeno così si dichiarano i cinquestelle)… fa un favore alla destra.
Entro quanto tempo il M5S sparirà?

Pubblicato in Controcorrente, Cultura, Generale, Politica | Lascia un commento

Il conte… dimezzato!

Italo Calvino aveva già previsto tutto, scrivendo “il visconte dimezzato”.
In quel libro racconta la storia di un nobile (un CONTE) che viene colpito in battaglia e tagliato in due.
Il dottore riesce a salvare solo la parte destra, quella cattiva.
E così il suo comportamento da equo, posato e correttamente bilanciato tra bene e male… diventa cattivo a prescindere.
Fa cose assurde, condanna a morte a casaccio, distrugge ciò che altri costruiscono.
Ci mancherebbe solo che volesse combattere i DRAGHI… e Calvino potrebbe assurgere al ruolo di novello Nostradamus.
C’è poi il suo fedele scudiero, Curzio, uno smandruppato come lui.
Se l’avesse chiamato CASALINO avrebbe fatto tombola.

Pubblicato in Almanacco, Controcorrente, Generale, Politica | Lascia un commento