Zeffirino da Segrate

siamo nel 1153, quando l’imperatore Federico Barbarossa scende in Italia chiamato da quelli di Como e di Lodi per combattare contro Milano.
Zeffirino vive a Segrate ed aiuta il pievano, in Chiesa.
Ma è anche bravo a cucinare, specialmente le carpe che pesca nelle acque che circondano Segrate.
Passando per Segrate i soldati dell’imperatore catturano Zeffirino, ma lui riesce a convincere Federico di essere bravo a cucinare, ed allora l’imperatore lo assume come cuoco …
Zeffirino, dopo molte disavventure, diventa addirittura capocuoco e vorrebbe perfino insegnare all’imperatore a nuotare, ma Federico si rifiuta.
Purtroppo Federico morità cadendo da cavallo nel greto di un fiume, proprio perché non sapeva nuotare.
Se avesse dato retta a Zeffirino, anche la storia sarebbe cambiata!