l’INPS risponde… subito (o quasi!)

il 29 agosto 2022 l’INPS mi scrive:
Gentile PAOLO FEDERICI, in merito alla sua richiesta di accredito del servizio di leva con Protocollo n. * le comunichiamo che la stessa non può essere accolta per il seguente motivo: avendo fatto richiesta nel 2015 del foglio matricolare al ministero ed all’assicurato e non avendo avuto alcuna risposta si respinge. Accedendo al Portale INPS potrà stampare una copia del provvedimento che le è stato inviato con posta ordinaria.

cioè, in pratica dopo 7 anni da quando avevo fatto la domanda, si accorgono che la domanda non può essere accettata perché la Marina Militare non ha mai risposto alla loro richiesta del foglio matricolare (necessario per conteggiare, ai fini pensionistici, anche il perodo di leva!)

Al che mi metto in moto.
Parlare con l’INPS è impossibile.
Bisogna andare sul sito, con lo SPID, scrivere quello che si chiede e poi aspettare
Gli scrivo:

Fatemi capire
Mi rispondete dopo 7 anni?
Dopo che vi ho inviato tutto quanti richiesto?
Che dire: complimenti.
(cioè il Ministero NON vi risponde e quindi, dopo sette anni, la mia domanda viene respinta! Ed io cosa dovrei fare, andare al Ministero a ribaltare qualche scrivania e dare la sveglia a chi si è addormentato sulla mia pratica? Ed il bello è che neanche vi vergognate, tanto voi a fine mese lo stipendio lo prendete comunque.)

Intanto scrivo alla Marina Militare chiedendo l’attestazione del periodo di leva svolto.

Mi rimandano da un ufficio all’altro, però almeno si danno da fare.

il 1 settembre 2022 la MARINA MILITARE mi scrive:
Gentile signor Federici,
stiamo trasmettendo la sua pratica alla Divisione Documentazione Marina, che – crediamo e speriamo – non ci metterà altri 7 anni a rispondere.
Certo che, però, anche l’INPS se ne è ricordata presto…!

il 2 settembre mi arriva la risposta dell’INPS:
prima di respingere la pratica si è cercato più volte di contattarla senza riuscirci.
Nella respinta infatti diciamo che non abbiamo avuto risposta in merito né dal Ministero né dall’interessato.
Inviando il foglio di congedo matricolare anche con una email a contoindividuale.milanoest@inps.it la pratica viene riesaminata.
Distinti saluti

Ovviamente non è possibile rispondere a questa mail.
Ovviamente non è vero che non potevano contattarmi, visto che la mail ad agosto di quest’anno me l’hanno mandata.
Visto che nel mio profilo INPS è inserito anche il mio indirizzo ed il mio numero di cellulare!
Comunque, se voglio scrivere all’INPS devo rifare tutta la prassi: bisogna andare sul sito, con lo SPID, scrivere quello che si chiede e poi aspettare.

Mi armo di pazienza e ricontatto l’INPS chiedendo un appuntamento telefonico.
Finalmente parlo con un essere umano.

Mi dice di rimandare la certificazione della Marina Militare (quando la riceverò) ad una certa mail certificata…

La MARINA MILITARE impiega un po’ a trovare la mia documentazione anche perché sono passati quasi 50 anni da allora… però riescono ad ottenere il certificato.

Lo mando all’INPS… e finalmente mi rispondono:

Buongiorno,
le comunichiamo che il periodo di servizio militare dal 12/10/1972 al 20/12/1974 – presente sulla sua posizione assicurativa dal 16/01/2017 – è già stato considerato nel ricalcolo della pensione effettuato in data 03/10/2017 (ricalcolo effettuato per trasformazione della pensione da provvisoria a definitiva).
Distinti saluti

cioè… un ufficio INPS mi aveva comunicato (nel 2022!) che mancava un documento per conteggiare nella pensione il periodo di leva e, dopo che mi sono sbattuto per averlo, un altro ufficio INPS mi dice che lo avevano già avuto e già conteggiato fin dal 2017!

La mano destra non sa quello che fa la sinistra.
Chiamasi “burocrazia”
Paolo Federici

(p.s.: scartabellando a fondo tra i documenti che ho in casa ho ritrovato una mia lettera del 2016 inviata all’INPS con allegato il foglio matricolare! Quindi alla loro richiesta era stato risposto, già da diversi anni, sia da me che dalla Marina Militare!)

Informazioni su Paolo Federici

La migliore soddisfazione è sbagliare apposta per dare agli altri l'illusione di essere superiori.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Controcorrente, Generale, Giustizia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...