l’incapacità di fare le cose

bastava prendere un secchio di vernice e tracciare delle strisce bianche a lisca di pesce… a metà sul marciapiede (trattandosi di un marciapiede larghissimo la cosa sarebbe stata perfettamente logica). Invece, meglio non fare niente e MULTARE…
Abbiamo scritto al Comando dei Vigili.
Secondo voi ci risponderanno?

Milano, 5 novembre 2021

Oggetto: multe del 4/11/2021 – situazione parcheggi in Via Alfredo Catalani e zone limitrofe

Egregi Signori,

in aggiunta a quanto già segnalato, vogliamo ribadire quanto segue:

Come ben sapete, il quartiere è formato in prevalenza da edifici dei primi Novecento che, per la maggior parte, non dispongono di parcheggi interni o sotterranei; i pochissimi passi carrabili corrispondono ad abitazioni private.

Appare evidente che la maggior parte dei residenti di zona è costretta a parcheggiare sulla strada o sul marciapiede. Non esistono neanche parcheggi pubblici che possano ovviare a tale situazione. In aggiunta a ciò, vi è la presenza di un ospedale che si è ingrandito a dismisura occupando due porzioni di vie, ma che non ha un parcheggio privato e quindi aggrava pesantemente l’occupazione degli spazi destinati ai residenti.

Le vie della zona inoltre non hanno tutte la stessa ampiezza, in alcune il marciapiede è così ampio che resta un abbondante spazio per il transito di una seconda vettura, passeggini, fattorini con mezzo di trasporto, oltre la vettura parcheggiata sul marciapiede (come in Via Alfredo Catalani, tra via Porpora e Casoretto –  multata). In altre è ridottissimo .

Ci chiediamo come mai in Via Falloppio (vedi foto) sia permesso con segnaletica parcheggiare per metà sul marciapiede, lasciando uno spazio ben più esiguo di quello in Via Catalani lato Casoretto (vedi foto) e ci chiediamo ancora come sia permesso ai residenti di Via Catalani, lato ICCS, parcheggiare sul marciapiede, lasciando uno spazio minimo del marciapiede (come da foto) – senza essere multate.

Questo trattamento difforme ci fa pensare che manchi la progettualità ed anche la volontà di prendere posizione su questa gravosa questione. Eppure il Comune di Milano, Assessore alla Mobilità e Lavori Pubblici aveva inviato a tutti i residenti della zona in data aprile 2021 una comunicazione in cui si informava che avrebbe provveduto con segnalazioni di sosta regolamentata. Ad Oggi non è stato fatto nulla di quanto enunciato e previsto nella lettera e quindi ad oggi non sappiamo come disporre le automobili perché anche quelle parcheggiate a spina di pesce sono state multate.

Conclusione, riteniamo il Comune responsabile del disagio che provoca costantemente ai cittadini.

Chiediamo inoltre più collaborazione con il Consiglio di zona, soprattutto in concomitanza del mercato nella via parallela Ampère (giovedì) o di altre manifestazioni zonali.

Confidiamo in un positivo e sollecito riscontro.

Cordialmente


Informazioni su Paolo Federici

La migliore soddisfazione è sbagliare apposta per dare agli altri l'illusione di essere superiori.
Questa voce è stata pubblicata in Controcorrente, Generale, Giustizia, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...