l’uomo del due per cento.

Cavour, a metà del XIX secolo, fece partecipare l’Italia alla guerra di Crimea.
No, non c’era ancora l’Italia, è vero: quello era solo il regno di Sardegna, ma già in prospettiva l’idea era quella di crescere.
L’Italia stava arrivando: sarebbe nata cinque anni dopo la fine di quella guerra.
Sapete quanti soldati inviò Cavour?
18.000.
Il Comandante era Alfonso La Marmora (probabilmente anche nella vostra città c’è una via o un viale o una piazza La Marmora!)
Le altre forze in campo (gli alleati di Cavour) contavano ben 500.000 uomini (300.000 Turchi, 150.000 Francesi e 50.000 Inglesi).
Il nemico era la Russia con 800.000 uomini.
Vincendo la nostra coalizione, pur con il solo 2 per cento di forza spesa, Cavour poté negoziare da pari a pari con gli altri “grandi”.
Quando si hanno idee vincenti, anche il 2 per cento può bastare.
Conosco un altro che oggi pare abbia solo il 2 per cento, ma certamente ha le idee giuste per la crescita futura dell’Italia.
Basterebbe studiare la storia… passata per poter conoscere il futuro.

Paolo Federici

Informazioni su Paolo Federici

La migliore soddisfazione è sbagliare apposta per dare agli altri l'illusione di essere superiori.
Questa voce è stata pubblicata in Almanacco, Controcorrente, Cultura, Generale, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...