Schrodinger, chi era costui?

Schrodinger è un famoso fisico che contribuì a porre le basi della fisica quantistica con il suo gatto.
(Se non avete idee di quello che io stia dicendo, cercate su internet il gatto di Schrodinger).
In pratica esistono due verità contrapposte che, fino ad un certo momento, sono entrambe vere.
Il gatto di Schrodinger sta in una scatola ed è contemporanemante vivo e morto (fino a che qualcuno non vada ad aprirla!).
Oggi su internet trovate tutto ed il contrario di tutto: il vaccino fa bene, il vaccino fa male. Mussolini era un grande uomo, Mussolini era un delinquente. Lo stesso vale per Lenin, per Castro, per qualsiasi leader storico da Giulio Cesare a Napoleone (anche Andreotti era il miglior politico italiano e contemporaneamente era il peggiore).
Insomma, dipende da cosa cercate.
Si chiama “bias” (è una forma di distorsione della valutazione causata dal pregiudizio).
Cioè, se voi siete già convinti che il vaccino faccia bene, troverete una marea di articoli che dicono che il vaccino fa bene.
Se, viceversa, voi siete già convinti che il vaccino faccia male, troverete una marea di articoli che dicono che il vaccino fa male.
E questo “bias” vale per tutto: vale per chi sostiene che la terra sia piatta, vale per chi sostiene che l’uomo non sia mai stato sulla luna.
Vale anche per chi crede (o non crede) in Dio.
Quindi cercare di convincere qualcuno che è già convinto di una cosa è tempo perso.
Non serve la scienza, non servono le “prove”, non servono gli “esperti”.
Volete un ultimo esempio: se in una bottiglia da un litro, mettete mezzo litro d’acqua, quella bottigia sarà mezza vuota o mezza piena?
E qui la differenza rimane anche “dopo” che avete aperto la bottiglia (mentre almeno con il gatto di Schrodinger, una volta aperta la scatola la verità sarà una sola.)
A questo punto, considerato che ad ogni verità corrisponde un’altra verità uguale e contraria, visto che non si può cambiare l’oggettività della situazione, non vale forse la pena cambiare la soggettività?
Cioè, visto che possiamo scegliere tra le due verità che ci vengono proposte, non è meglio scegliere la migliore?
Tra trovare il gatto vivo e trovarlo morto, non sarà meglio pensarlo vivo?
Quanto alla bottiglia, vale la pena di pensarla ottimisticamente mezza piena.
Lo stesso vale per il vaccino… e perfino per quanto riguarda Dio (tra credere e non credere, se avete studiato Blaise Pascal, è decisamente meglio la prima scelta, per una semplice questione di probabilità!).
Se poi preferite farvi del male, continuando a vedere la bottiglia mezza vuota, cosa ci posso fare?
Il bias, d’altronde, non perdona.
E se voi siete condizionati dal bias … non posso certo biasimarvi!
Paolo Federici

(forse anch’io sono condizionato dal bias! Ma almeno, sapendo di poterlo essere, cerco di evitare pregiudizi ed approfondire gli argomenti secondo altri punti di vista. Però con la questione della terra piatta proprio non ce la faccio! Né, tantomeno, con chi vede gli svantaggi del vaccino.)

Informazioni su Paolo Federici

La migliore soddisfazione è sbagliare apposta per dare agli altri l'illusione di essere superiori.
Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...