L’almanacco del giorno

compilato per hobby da Sergio Laura

*20 Novembre*


NELLE NOTE DI OGGI:
Woodrow Wilson alla conferenza di pace di Parigi
Francisco Franco e la guerra civile

Attentato alla Mecca;  I gran mufti al-Šayḫ & Šayḫ
Leonardo Sciascia e la mafia

284 – Sale al potere l’imperatore romano *Diocleziano*

1170 – Nasceva *Edmondo di Canterbury* , religioso e arcivescovo cattolico inglese († 1240)

1183 – Baldovino V di Gerusalemme viene incoronato re di Gerusalemme.

1347 –  *Cola di Rienzo* sconfigge i baroni di Roma in località “Monumento”, tra la villa dei Quintili e l’Arco di Travertino.
Nello scontro periscono Giovanni, Pietro e Stefano Colonna. Circa 80 corpi degli appartenenti al fior fiore della nobiltà romana giacciono appesi al pubblico sfregio.

1407 – Una tregua solenne tra Giovanni, Duca di Borgogna e Luigi di Valois, Duca di Orléans viene concordata sotto gli auspici di Giovanni, Duca di Berry. Luigi di Valois verrà assassinato tre giorni dopo da Giovanni di Borgogna

*1492 – Ercole I d’Este accoglie a Ferrara gli Ebrei esuli cacciati dalla Spagna.*

1542 – Vengono promulgate le Leggi nuove

Sono un insieme di leggi promulgate il 20 novembre 1542 con lo scopo di migliorare le condizioni degli indigeni dell’America spagnola.

1656 – Viene firmato il Trattato di Labiau tra il re di Svezia Carlo X e il Principe del Brandeburgo Federico Guglielmo I di Hohenzollern. Il Trattato di alleanza sancisce che in caso di vittoria della guerra contro la Polonia-lituania di re Giovanni II Casimiro, la Prussia, ora vassallo della Polonia-lituania, sarebbe stata annessa al Brandeburgo. Come poi avvenne.

1715 – Nasceva Pierre Charles Le Monnier, astronomo e geofisico francese († 1799)

1815
– Russia, Prussia, Austria e Gran Bretagna firmano un patto per il mantenimento della pace denominato Quadruplice alleanza.
– Dopo la sconfitta di Napoleone a Waterloo, viene firmato il secondo trattato di Parigi che pone fine alle guerre napoleoniche.
1817 – Nasceva *Thaon di Revel* , militare, patriota e politico italiano

1820 – *Una balena attacca la Essex* (una baleniera di Nantucket, Massachusetts) a quasi 4.000 chilometri dalla costa occidentale del Sud America (Moby Dick, il romanzo del 1851 di Herman Melville, fu in parte ispirato a questa vicenda)
1844 – Nasceva Gian Pietro Porro, esploratore italiano

1851 – Nasceva *Margherita di Savoia

1865 – Nasceva *Giovanni Cattaneo* , militare e politico italiano

1884 – Nasceva *Fabio Filzi* , patriota italiano († 1916)

1889 – Nasceva *Edwin Hubble, astronomo e astrofisico statunitense*  († 1953)

*E’ noto per* aver formulato quella che si definisce la legge di Hubble (o legge di Hubble-Lemaître)[1] afferma che esiste una relazione lineare tra lo spostamento verso il rosso della luce emessa dalle galassie e la loro distanza. Tanto maggiore è la distanza della galassia e tanto maggiore sarà il suo spostamento verso il rosso.

1917
-L’Ucraina viene dichiarata una repubblica
– Prima guerra mondiale: inizia la battaglia di Cambrai – le truppe britanniche compiono degli iniziali progressi nell’attaccare le posizioni tedesche ma vengono poi respinti

1910
– Muore lo scrittore russo *Lev Tolstoj* .
– *In Messico è il Día de revolución.* Si celebra l’inizio della Rivoluzione messicana del 1910.
– *In Argentina è il Día de la Soberanía Nacional.* Si celebra la battaglia della Vuelta de Obligado del 1846, pur vinta da Francia e Gran Bretagna, dopo la quali le potenze europee furono costrette ad accettare la sovranità argentina su tutto il Rio Paraná e sul Rio Uruguay (quest’ultima condivisa con l’omonimo Stato).
1920 – Al presidente statunitense Woodrow Wilson viene conferito il premio Nobel per la pace.

1940 – Seconda guerra mondiale: Ungheria, Romania e Slovacchia si uniscono alle Potenze dell’Asse
*1942 – Nasce Joe Biden, dal 2009 al 2017 47° vicepresidente degli Stati Uniti.*

1943 – Seconda guerra mondiale: inizia la *battaglia di Tarawa* – i Marines statunitensi sbarcano a Tarawa e Makin, atolli delle Isole Gilbert sotto il fuoco incessante delle batterie costiere giapponesi

1925 – Nasceva Bob Kennedy

1945- Inizia il processo di Norimberga

*1946 – Nasce Cirillo I, dal 2009 patriarca di Mosca e di tutte le Russie.*

1947


–       La principessa Elisabetta sposa il Tenente Philip Mountbatten nell’Abbazia di Westminster a Londra.

–       Vaticano: papa Pio XII pubblica l’enciclica Mediator Dei, sulla sacra liturgi


1959– Moriva  Benedetto Croce

*1959 – L’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva la Dichiarazione dei diritti del fanciullo*

1962 – Fine della crisi dei missili di Cuba: in risposta alla decisione sovietica di rimuovere i suoi missili da Cuba, il presidente statunitense John F. Kennedy cessa il blocco navale sulla nazione caraibica

1975 – Spagna: Juan Carlos di Borbone diventa capo dello stato provvisorio
1975 – Muore a 82 anni il dittatore spagnolo Francisco Franco.

1978 – Moriva Giorgio De Chirico

1979 – Alla Mecca durante l’hajj (il pellegrinaggio islamico), un commando agli ordini del dissidente Juhaymān al-‘Utabi conduce un sequestro armato durante la preghiera dei fedeli. L’assedio da parte delle forze di sicurezza saudite durerà più di due settimane. I sequestratori, tra i quali il leader al-‘Utabi verranno arrestati, processati e decapitati su pubblica piazza.

1983 – Una stima di 100 milioni di persone vedono il controverso film televisivo The Day After – Il giorno dopo, che narra dell’inizio di una guerra nucleare

*1985 – Microsoft lancia la prima versione di Windows*

1989

– *L’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia, che entrerà in vigore il 2 settembre 1990*
Oggi, quindi, si celebra la Giornata internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenz

– Muore Leonardo Sciascia, scrittore e giornalista siciliano.

1994 – Il governo Angolano e i ribelli dell’UNITA firmano il Protocollo di Lusaka in Zambia, ponendo fine a 19 anni di guerra civile (nel 1995 ripresero dei combattimenti localizzati)

1995 – Javier Solana conclude i negoziati per un Trattato di Associazione tra Unione europea e Stato di Israele. viene firmato a Bruxelles da Javier Solana per l’UE e da Shimon Peres per Israele. Il tutto avviene poco dopo l’uccisione di Yitzhak Rabin, il 4 novembre

1998

·       Una corte dell’Afghanistan controllato dai Talebani dichiara Osama Bin Laden “un uomo senza peccato” in relazione agli attentati alle ambasciate USA in Kenya e Tanzania

·       Viene lanciato il primo modulo della Stazione Spaziale Internazionale
2003

2007- Viene reso noto che *i Savoia* , con una lettera inviata dai loro legali i primi di novembre ’20al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Presidente del Consiglio Romano Prodi, *chiedono un risarcimento* di circa 260 milioni di euro per l’esilio.

||||||||||||||||||||||||||||||

*NOTE ALL’ALMANACCO DI OGGI*

* Woodrow Wilson*
Ai primi di dicembre del 1918, centinaia di casse colme di carte geografiche, libri, rapporti e statistiche vengono scaricate sulla banchina di Hoboken, dove la nave USS George Washington attende di trasportare la delegazione americana alla conferenza di pace di Parigi che conclude la prima guerra mondiale. Tutti questi materiali assemblati dall’Inquiry, il gruppo di studio voluto da Woodrow Wilson, deve servire a garantire quella che nelle intenzioni del presidente sarà una «pace scientifica». Non solo una questione diplomatica dunque, ma una vasta operazione ideologica che presuppone una conoscenza del mondo immensa e dettagliata, ovvero geografica, necessaria a garantire una soluzione duratura ai conflitti europei.

Il politologo presidente che, rompendo con la lunga tradizione di isolamento americano dagli affari del Vecchio Continente, aveva portato in guerra gli Stati Uniti, e che nei suoi Quattordici punti aveva preconizzato la creazione di un’organizzazione internazionale, crede nell’importanza della conoscenza e della geografia in particolare per la politica estera.

*Francisco Franco e la guerra civile*
Le successive elezioni del 1936, che videro ancora una volta l’affermazione del Frente Popular, furono strumentalmente contestate dalle destre con la falsa accusa di brogli e diedero il via agli scontri che avrebbero portato nel luglio di quell’anno allo scoppio della guerra civile. Questa fu l’ultima delle guerre religiose europee e fu anche una guerra di classe: i nazionalisti la presentarono come una guerra contro i massoni, protagonisti storici dell’anticlericalismo, e contro i marxisti decisi a bolscevizzare la Spagna. Gli alti ceti spagnoli sostennero apertamente la sollevazione, poiché si sentivano minacciati non tanto dalle leggi della repubblica, quanto piuttosto dall’atmosfera rivoluzionaria del 1936.

Fu però l’attacco sferrato dai repubblicani borghesi alla Chiesa che offrì agli interessi conservatori la bandiera del clero perseguitato. La tradizione del cattolicesimo spagnolo era inevitabilmente contraria alle idee e alle istituzioni liberali: in questa prospettiva, la Chiesa si presentava agli occhi dei repubblicani come il simbolo dell’ancien régime. Nessun democratico avrebbe potuto accettare che una simile istituzione controllasse l’istruzione secondaria. Nonostante gli sforzi del governo, nei primi giorni della guerra civile i preti furono massacrati a migliaia e in tal modo la repubblica offrì alla destra conservatrice il vessillo ideologico ed emotivo di cui necessitava: una nuova, vigorosa idea di crociata.

Sotto la guida di Francisco Franco, nel 1939 la Spagna nazionalista usciva dalla guerra civile come un compatto blocco politico sorretto da due pilastri: le forze militari e la Chiesa cattolica, che fornì il collante ideologico ed emotivo in grado di riunire le diverse correnti nazionaliste. Il fatto stesso che alla Chiesa venissero subito restituiti i tradizionali poteri e privilegi – furono immediatamente fatti rientrare i gesuiti espulsi negli anni della repubblica e venne reintrodotto il crocefisso nelle scuole – dimostra come la guerra civile fosse stata provocata per salvare gli interessi delle forze conservatrici, minacciate dal riformismo repubblicano.

*Attentato alla Mecca; gran mufti al-Šayḫ & Šayḫ*
È reale il rischio che una comunità di zeloti impregnati della visione di al-Wahhāb, che controlla le devianze e critica i comportamenti irreligiosi della Casa regnante, sia sempre in agguato a minacciarne la legittimità. Eventualità emersa senza che la si potesse prevedere nel 1979, con la famosa presa della Mecca, di cui furono ispiratori diretti o indiretti gli ulema più oltranzisti, con le loro predicazioni. Come l’influente ‘Abd Allāh ibn Bāz, che tuonava contro il fasto e il rilassamento dei costumi indotti dalla rendita petrolifera.

All’epoca c’era un al-Šayḫ a ricoprire la carica di gran mufti, massima autorità religiosa del regno. Privilegio che, dalla sua istituzione nel 1953, era sempre stato riconosciuto a quella famiglia. Eppure, poiché fu l’unico in grado di tentare la mediazione con i ribelli, fu ‘Abd Allāh ibn Bāz a essere nominato nel 1993 gran mufti. E tale rimase fino alla sua morte, nel 1999. Solo a quel punto la carica passò nuovamente agli Šayḫ. Una vicenda su cui riflettere.

*Leonardo Sciascia e la mafia*

Dalle formazioni protomafiose del periodo prerisorgimentale all’imperio nelle campagne gestito mediante il controllo del latifondo, la mafia ha fatto irruzione in tutti i grandi agglomerati urbani. *Leonardo Sciascia l’aveva previsto:*
_«Se dal latifondo riuscirà a migrare e consolidarsi nelle città, se riuscirà ad accagliarsi intorno alla burocrazia regionale, se riuscirà ad infiltrarsi nel processo d’industrializzazione dell’isola, ci sarà ancora da parlare, e per molti anni, di questo enorme problema»._
 Qualche anno dopo, il «maestro» di Racalmuto corresse il tiro, perché la mafia era persino andata al di là delle sue già fosche previsioni:
_«È diventata fenomeno più vasto, indefinibile e – visibilissima nei suoi molteplici effetti – invisibile nella sua gestione, nei suoi capi, nei suoi legami, nelle sue connivenze e protezioni. Droga e traffico d’armi l’hanno fatta dilagare in ogni parte del mondo»._

Questa voce è stata pubblicata in Almanacco. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...