Schiavismo & Consumismo

ci sono alcune semplici equazioni matematiche: i consumi aumentano SE aumentano gli stipendi.
Ma vale anche l’equazione inversa … gli stipendi diminuiscono SE diminuiscono i consumi.
Quindi una cosa è certa: CONSUMI & STIPENDI sono strettamente correlati.
Ecco l’equazione: C = S (dove “C” sta per CONSUMI e “S” sta per STIPENDI)
A questo punto facciamo una ulteriore considerazione: anche CONSUMI e PREZZI sono strettamente correlati.
Infatti se prima vendevo una mela ad un euro ed ora la vendo a 50 centesimi, per incassare lo stesso euro che incassavo prima, adesso dovrò vendere due mele, quindi il consumo di mele dovrebbe raddoppiare! Altrimenti riducendosi i PREZZI sarebbe come se si riducessero i CONSUMI.
Ecco l’equazione: C = P (dove “C” sta per CONSUMI e “P” sta per PREZZI)
Il che ci porta all’equazione finale, secondo la quale S = P (dove “S” sta per STIPENDI e “P” sta per PREZZI).
Se scendono i PREZZI dei prodotti (quindi dei CONSUMI) scendono, automaticamente, anche gli STIPENDI.
Andare al supermercato per acquistare le mele che costano meno, comporta il ritrovarsi, alla fine del mese, con una diminuzione in busta paga.
E se non è la NOSTRA busta paga a risentirne, è quella di qualcun altro (il risultato finale è comunque un aumento della disoccupazione).
Per fare AUMENTARE gli STIPENDI bisogna “aumentare” i PREZZI dei prodotti di CONSUMO.
E per aumentare i PREZZI dei prodotti di CONSUMO, bisogna AUMENTARE gli STIPENDI.
La storia ci insegna che solo “AUMENTANDO” gli stipendi è stato possibile far crescere l’economia di una nazione.
L’esempio classico è quello della guerra civile americana: i NORDISTI volevano che “aumentasse” il numero di consumatori paganti e per farlo hanno chiesto (ed ottenuto) la fine dello schiavismo. Una schiavo che NON percepisce stipendio, NON consuma. Uno schiavo libero che, diventando lavoratore, precepisce un salario, diventa un CONSUMATORE.
I SUDISTI invece volevano mantenere lo schiavismo perché a loro non interessava dare vita alla spirale consumistica e preferivano “sfruttare” i lavoratori.
La lezione della storia è sempre quella: se volete popoli LIBERI, nazioni in CRESCITA ed aumento dei CONSUMI … dovete “aumentare” gli stipendi dei lavoratori.
Paolo Federici

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Controcorrente. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...