Lo “SPREAD” visto da un altro punto di vista …!

la regola del CINQUE:
in ogni azienda privata o ente pubblico lo stipendio MASSIMO non deve essere superiore alle CINQUE volte, rispetto allo stipendio MINIMO pagato da quella stessa azienda privata o ente pubblico.
Per cui se un manager vorrà guadagnare 10.000 euro al mese, PRIMA bisognerà portare gli stipendi minimi a 2.000.
Elementare, Watson.
E se i politici vorranno continuare a guadagnare 20.000 euro al mese, PRIMA dovranno fare in modo di portare le pensioni minime a 4.000 …
Insomma, creiamo uno SPREAD (rapporto tra massimo e minimo) anche per EMOLUMENTI, STIPENDI e PENSIONI,
Così finalmente realizzeremo anche una vera REDISTRIBUZIONE del reddito!
Paolo Federici
D’altronde se i politici NON sono in grado di far avere ai cittadini pensioni superiori a 500 euro al mese, allora neanche loro (i politici!) potranno ricevere piû di 2.500 euro al mese (5 volte … la pensione minima).
Questa modalità gestionale farà sì che il management non si preoccupi solo di far guadagnare quanto più possibile all’azienda, ma anche di far lievitare quanto più possibile gli stipendi dei lavoratori, perché solo così facendo anche il SUO emolumento potrà salire. Oggi il management pensa solo a far aumentare gli utili dell’azienda, magari usando come “strumento” di crescita il “taglio” degli stipendi e dei posti di lavoro. Quando invece il management dovesse essere responsabilizzato “anche” per quanto riguarda il personale, forse finalmente assisteremo ad un’inversione di tendenza (anche per quanto riguarda la politica!)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...